Contributi imprese settore manifatturiero e dell’artigianato di servizi

por-veneto

DGR 1444 del 15 settembre 2016

fse-2014-2020

AIUTI per INVESTIMENTI in macchinari, impianti e beni intangibili e accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale

Settore MANIFATTURIERO e dell’ARTIGIANATO DI SERVIZI

DESTINATARI

PMI con unità operativa in Veneto dei settori manifatturiero e dell’artigianato di servizi, loro consorzi e cooperative.

Occorre verificare che il codice ATECO della sede dell’azienda, dove si realizza l’intervento, sia nella lista dei codici ammissibili.

TEMPI

  • Presentazione domande dalle ore 10.00 martedì 18/10/2016.
  • Tra i progetti che avranno ottenuto il punteggio minimo, verrà stilata una graduatoria di beneficiari seguendo l’ordine cronologico di arrivo delle domande.
  • Le spese relative al progetto devono essere sostenute e pagate interamente dal beneficiario tra l’1/1/2016 e il 15/7/2017.

CONTRIBUTO

Fondo perduto pari al 45% della spesa rendicontata ammissibile per la realizzazione del progetto

  • minimo € 6.750 corrispondenti a una spesa rendicontata e ammessa a contributo pari a € 15.000
  • massimo € 67.500 corrispondenti a una spesa rendicontata e ammessa a contributo pari o superiore a
    € 150.000

Il progetto deve essere concluso e operativo entro il termine perentorio del 15 luglio 2017.

L’intervento si considera de-minimis.

DOTAZIONE FINANZIARIA

Il Bando ha una dotazione finanziaria pari ad euro 5.000.000,00.

Si prevedono ulteriori due stanziamenti entro il 31 dicembre 2018.

SPESE AMMISSIBILI

Progetti volti a introdurre innovazioni tecnologiche di prodotto e di processo, ad ammodernare i macchinari e gli impianti e ad accompagnare i processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale anche attraverso lo sviluppo di business digitali.

Sono ammissibili le spese sostenute per l’acquisto di:

  • macchinari, impianti produttivi, hardware e attrezzature tecnologiche per la fabbricazione digitale nuovi di fabbrica funzionali alla realizzazione del progetto proposto
  • opere edili/murarie e di impiantistica strettamente necessarie alla funzionalità dei macchinari acquistati e dei nuovi impianti produttivi comprese le spese di progettazione, direzioni lavori e collaudo connesse alle opere edili
  • programmi informatici commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa, brevetti e know-how concernenti nuove tecnologie di prodotti, processi produttivi e servizi forniti, funzionali alla realizzazione del progetto proposto
  • consulenze specialistiche relativamente a:
    • servizi a supporto di logistica, marketing, contrattualistica, pagamenti, gestione interna ed esterna (clienti, fornitori, progettisti, rivenditori, ecc.), gestione degli acquisti e dei rapporti con i fornitori da parte dell’impresa (e-procurement nella forma del Business to Business – B2B);
    • implementazione di percorsi di eco-innovazione e percorsi di eco-design, limitatamente alle analisi dei prodotti, dei processi e dei servizi offerti dal punto di vista delle caratteristiche ambientali (Valutazione del ciclo di vita – LCA), dei costi, delle funzioni, della qualità e per introdurre soluzioni innovative “verdi” con il supporto delle tecniche di eco-progettazione;
    • servizi di consulenza tecnologica, manageriale e strategica mirati a specifici progetti unitari di sviluppo aziendale che prevedono la figura del Temporary Manager e/o del Manager di rete.
  • spese per il rilascio delle certificazioni di sistemi di gestione e processi di valutazione (life-cycle-assessment) in conformità alle norme UNI EN ISO 14001:2004 e/o del Sistema di Gestione Ambientale secondo il Regolamento EMAS III, UNI ISO 14040:2006 e UNI ISO 14044:2006, da parte di organismi accreditati da Accredia o da corrispondenti soggetti esteri per la specifica norma da certificare.

PRIORITA’ PROGETTI

  • sviluppati negli ambiti della Strategia di Specializzazione Intelligente per la Ricerca e l’Innovazione della Regione Veneto (RIS3 Veneto);
  • che introducono nuovi prodotti o nuovi servizi per l’impresa e/o innovazione di processi;
  • che promuovono lo sviluppo di modelli di business che comportano un minor impatto ambientale o che sono caratterizzati da una gestione più sostenibile dal punto di vista ambientale e che promuovono percorsi di eco-innovazione o di eco-design e che introducono innovazioni per una migliore analisi e più efficiente gestione eco-compatibile del servizio offerto o dell’intero ciclo di vita del prodotto;
  • che privilegiano il riutilizzo di strutture edilizie esistenti.

BANDO DELLA REGIONE VENETO DGR 1444

Per informazioni telefonare al 0425-485621 e chiedere di Daniele

Inserisci la tua mail per essere aggiornato su novità legislative e possibili finanziamenti